Pagine

Erano laggiù, allineati ai piedi dei pendii, venuti a vedermi per l'ultima volta,cornice vivente All'immagine finale! In una cortina di fiamme Li vidi e tutti riconobbi. Ciononostante intrepido Mi portai alle labbra il corno da guerra E soffiai. "Childe Roland alla Torre Nera giunse" (Robert Browning)

sabato 18 ottobre 2008

The schizophrenic

Ciao a tutti!
proprio in questo momento ho ultimato un piccolissimo racconto che ho deciso di pubblicare per i miei pochissimi ma buoni lettori del blog :D

The schizophrenic
Il vento con voce impetuosa urlava un dolore inesistente,qualche pagina di un giornale volteggiava nel cielo pieno di stelle;il freddo si insinuava nella mia pelle lacerandola. Impaurito e infreddolito mi voltai senza intuire dove mi trovavo; udivo nel cuore della notte o meglio dentro me stesso una persistente melodia infernale Tum Tum Tum, il mio cuore continuava il suo inesorabile battito come giusto che sia, mi portai le mani alle labbra e urlai alla notte: "Dove mi trovo?????????" l’eco della mia voce volteggiò per le piccole viuzze insinuandosi in qualche piccola dimora dove tutto era caldo. Una voce mi risposte " Ti trovi dove è giusto che sia!". Rimasi interdetto da quella risposta e una lacrima mi solcò la guancia ghiacciata provocandomi ancora più dolore e un gemito mi sfuggi dalla bocca. Mi presi di coraggio e dissi "Tu lurido stronzo dove seiiii? perchè ti nascondi e con le tue risposte avvelenate mi fai soffrire?" Un leggero venticello mi scompigliò i capelli e una voce mi accarezzo il viso" Io sono parte di Te io sono Te". A quella risposta capii, abbassai gli occhi e vidi un viso simile al mio riflesso in una pozzanghera che mi sorrideva mentre io avevo le labbra increspate.
Armando(hpr7)
www.bibliotecaweb.blogspot.com

2 commenti:

  1. te l'ho detto che leggere certe cose ti danneggiava mentalmente... e vidi, e dissi... la notte, ...
    "cmq" carina come storia

    RispondiElimina
  2. Complimenti Armando,hai scritto proprio un bel racconto!!!

    RispondiElimina