Pagine

Erano laggiù, allineati ai piedi dei pendii, venuti a vedermi per l'ultima volta,cornice vivente All'immagine finale! In una cortina di fiamme Li vidi e tutti riconobbi. Ciononostante intrepido Mi portai alle labbra il corno da guerra E soffiai. "Childe Roland alla Torre Nera giunse" (Robert Browning)

mercoledì 8 ottobre 2008

Una poesia

Ecco una poesia che mi ha colpito ultimamente, secondo me è molto bella!

Vortice

Parole rabbia pensieri

Un momento basta per aprire baratri, vertigine, vortice, torrente di parole che scheggia la superficie dura e levigata della mia coscienza.

Parole urlate ai muri, rabbia, l'angoscia si fa grave.

Parole mie, parole sue, parole del silenzio.

Ed eccoci qua, distanti forse, vicini sicuro, meravigliati di trovare qualche coccio per la via.

Parole come promesse, come lacrime, come il tempo che avvicina, che allontana, come il vento che preme alle finestre, che spazza le strade, che rigenera l'anima.

E mi chiedo davvero dove vadano le mie azioni, da dove partano e perché, ma soprattutto mi interrogo sulla mia sanità mentale.

Se i sogni sono davvero fatti della polvere che ricopre la nostra anima, mi chiedo fin dove arrivi la realtà e dove termini la mia illusione.

La poesia appartiene a un mio carissimo amico Boz-Max

ecco l'indirizzo del suo blog: http://blog.beatlemania.it/

Nessun commento: