Pagine

Erano laggiù, allineati ai piedi dei pendii, venuti a vedermi per l'ultima volta,cornice vivente All'immagine finale! In una cortina di fiamme Li vidi e tutti riconobbi. Ciononostante intrepido Mi portai alle labbra il corno da guerra E soffiai. "Childe Roland alla Torre Nera giunse" (Robert Browning)

sabato 28 marzo 2009

Insane

Finalmente ho deciso di pubblicare queste poche righe, trattano di un paranoico.

"Perché la mente continua a farmi brutti scherzi?
Cerco di sgozzare ogni pensiero deviato ma ostinatamente ritornano a bucarmi il cervello.
BLOCCO,BLOCCO,BLOCCO,BLOCCO
Quei passanti bastardi con le loro maschere dietro le quali si nascondono mi spiano, mi seguono ovunque.
Cerco di fuggire,corro,ma inutilmente. Li ritrovo sempre intorno a me.
Vorrei sapere cosa vogliono.
La notte mentre tutto tace, premo i palmi sulle orecchie perché troppe persone parlano,premo,premo e urlo.
Credono che sia pazzo .
Sono una torcia che brucia di dolore, e spero che le mie lacrime infuocate vi facciano del male.
Tutti mi rifiutano ,mi prendono a calci ma è meglio per loro.
Ogni notte vago per la via del non ritorno dove il vento non solleva foglie o giornali ma capelli abbandonati. C’è puzza in quelle vie, puzza di morte.
Ho paura di perdermi
ZITTi ZITTi ZITTi
Non parlate non riesco a concentrarmi. Sta per ritornare il vento, mi cerca e vuole che vada con lui.
Lo seguo?
Ditemelo voi. Ma per favore non osate parlare."

3 commenti:

  1. Davvero una grande poesia/o racconto. Stai diventando un piccolo Leopardi xd

    Ma coma và a finire la storia? Segue il vento? Sono curioso ... spero che lo segua...

    RispondiElimina
  2. Il mio viaggio sarà uno dei piu ardui. Se riuscirò a trovarlo ti farò sapere....

    RispondiElimina
  3. Che bella poesia!!!!!!

    RispondiElimina