Pagine

Erano laggiù, allineati ai piedi dei pendii, venuti a vedermi per l'ultima volta,cornice vivente All'immagine finale! In una cortina di fiamme Li vidi e tutti riconobbi. Ciononostante intrepido Mi portai alle labbra il corno da guerra E soffiai. "Childe Roland alla Torre Nera giunse" (Robert Browning)

giovedì 19 marzo 2009

La voce

Ognuno di noi ha una voce, non sto parlando della voce che ci consente di dialogare,cantare, urlare di piacere o di dolore ma quella che si cela dentro le nostre carni. Non vi capita mai di sentirla? Io dico proprio di si. E’ quella piccola vocina che ci porta a compiere buone azioni o le più terribili. Molte volte siamo influenzati dalla melodica voce, e forse i più deboli non possono sfuggire alle sue grinfie, non esiste un palo a cui possono legarsi. La vocina incita “fallo,fallo,fallo” e alcuni eseguono senza battere ciglio. La voce è un’antenna nella quale confluiscono le forze del bene e del male; è l’organo invisibile più delicato di ognuno di noi. I più forti d’animo nel momento in cui li porta a fare del male possono soffocarla e farla soffrire e sentire i suoi strazi e forse godere anche un pochino. Ma alcune volte può condurci nella dritta via e in questo caso non ci resta che prenderla per mano e anche esagerare con un bel bacio.
Armando(hpr7)
www.hpr7.com

3 commenti:

  1. Lo sai che chi ascolta questa voce finisce con il diventare pazzo (infatti poi si inizia a parlare da soli). Qui non si tratta di essere forti o deboli. Perchè non sempre la voce capisce ciò che potrebbe essere dannoso o positivo...
    O la sopprimi totalmente (come ho fatto io) o la senti sempre...
    Se invece si tratta del grillo parlante mandalo alla Disney...

    PS: oggi ho scritto un bel pò di "ca**ate"

    RispondiElimina
  2. Più che un grillo è un organo di vita propria :D

    RispondiElimina
  3. Ke bell'articolo!!!!!1

    RispondiElimina